L’eleganza dell’idropulitrice.

Questa mattina sono stata svegliata da un pensiero. E se fossi, perdonate il termine, una rompicoglioni? Ho passato in rassegna una serie di atteggiamenti e di comportamenti che caratterizzano il mio essere poi, improvvisamente, mi sono persa in un ricordo. Una ragazza con cui ho lavorato un po’ di tempo fa.

A livello oggettivo, era una bella ragazza. Aveva un colore di capelli che suscitava tutta la mia invidia: un biondo molto acceso che, in qualche modo, le illuminava il viso. Mia coetanea, aveva sposato un ragazzo che la adorava. Ci detestavamo abbastanza, devo dire. In realtà, era lei che per motivi sconosciuti, non mi poteva vedere. Un giorno sono arrivata in ufficio bagnata dalla testa ai piedi. Diluviava e, al solito, il mio ombrello era sulla scrivania. A casa. Mi guarda e mi dice con un certo compiacimento “Hai proprio un aspetto orribile.” La guardo e non dico nulla. Riprende “Del resto, poverina, non hai nessuno che ti accompagni la mattina”. Seguito a rimanere in silenzio, per evitare di compiere un omicidio.

Dopo qualche mese, mi rendo conto che è una spostata. Fa delle cose stranissime. Innanzitutto, non mangia. A mio modesto avviso, una delle chiavi della felicità è il buon cibo. Non riesco a concepire una persona che, più che mangiare, si nutre. Non sei un formichiere, seleziona con criterio quello che entra nel tuo stomaco. Sostiene di essere perennemente a dieta. E che il marito sia veramente un demente perchè, non rendendosi conto della sua situazione, continua ad alzarsi la mattina alle 6.30 per prepararle il pranzo. Mi limito a sottolineare che nemmeno mia madre si alza alle 6.30 del mattino per prepararmi il pranzo. Potrei morire di inedia, piuttosto. Mentre lo dico, lei alza il telefono e inizia a sbraitare contro quel martire che non deve mai più permettersi di farle trovare del vitello tonnato per pranzo. Insomma, lui un demente sul serio perchè non la manda a cagare, lei una squilibrata. Squilibrata e con un’educazione obiettivamente un po’ carente. Ci sono alcune cose che una donna dovrebbe evitare di fare. Oltre a evitare di indossare i calzini di spugna, dovrebbe cercare di non mangiare come se fosse un’idropulitrice. I rumori e gli sbiascichii non vengono prodotti nemmeno dai primati. Si tratta di una faccenda disgustosa. Come, del resto, è disgustoso che tu possa ostinarti a voler parlare nella mia direzione con la bocca piena, sbattendo rumorosamente la lingua contro il palato. Non è detto che io possa desiderare di essere coperta da una pioggia di insalata masticata. Dopo che le faccio notare che, non il galateo, ma il buon senso, imporrebbe il deglutire prima di parlare, decide di prendere una solenne ed equilibrata decisione. L’abolizione della pausa pranzo. Ed è ovvio: l’autocritica è un percorso mentale che richiede una certa flessibilità ed intelligenza. Se madre natura è stata così poco generosa da renderti sprovvista di entrambi, l’unica cosa che puoi fare, è continuare ad essere insopportabilmente idiota. Io, nel frattempo, opto per un cambio di lavoro. Sempre per il solito, banale, discorso che vorrei mantenere una certa pulizia della fedina penale. Lei non se ne capacita. Come è possibile che io, e non lei, abbia trovato un posto un attimo più di prestigio? Ovviamente, il discorso “competenze”, unito al sapersi gestire in pubblico, non la sfiora. Continuo a tenere i contatti con le persone che lavorano lì. Vengo a sapere che molti sono fuggiti e che anche il marito martire si sta rendendo conto che dividere la vita con una scimmia urlatrice non è il massimo. Insomma, pare che siano in crisi. E lei, nonostante la sua infallibile perspicacia, non riesce a capirne il motivo.

Torno al mio pensiero di questa mattina. E arrivo alla conclusione che sono una persona adorabile.

Lady B.

Annunci

4 responses to “L’eleganza dell’idropulitrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: