La vittoria del Tirannosauro.

“Zia sei cattivissima. E io voglio diventare cattivissima come te.” Ce l’ho fatta. Dopo anni di lavoro e fatica, l’ho convinta che il principe azzurro è morto. E per festeggiare l’evento, abbiamo fatto divorare una Barbie da un Tirannosauro. Una scena di morte e distruzione. Poi, in piena sintonia di vedute, ci siamo andate a mangiare un gelato.

Mentre osservavo questa miniatura di signorina coperta di cioccolato, ho fatto mente locale su una conversazione avuta qualche tempo fa con una mia amica. Insospettabilmente, riusciamo ad avere anche degli scambi di idee che vertono su materie impegnate. Lei e la sua situazione sentimentale ogni tanto mi ricordano un film horror. Più che altro perchè riesce ad imbattersi in personaggi veramente terribili, che porterebbero chiunque all’ingresso del manicomio. In una situazione di incertezza o di insicurezza loro sono il classico “calcio in culo per la discesa”. Di aiuto quanto un terremoto durante una fase di ricostruzione.

Mi ha iniziato a fare un excursus della sua vita amorosa degli ultimi tre anni. Onestamente, l’unica immagine che riuscivo a mettere a fuoco era Waterloo. Quindi, dopo essersi lasciata alle spalle una serie di macerie fumanti, mi mette a parte di un dubbio. Si, perchè lei è stata corteggiata per un po’ da un ragazzo. Ovviamente, essendo questo ragazzo normale e mediamente equilibrato, a lei non interessava. Era troppo impegnata a rovinarsi la vita con uno la cui funzione sociale continua ad essere un po’ dubbia. Però, visto che l’amore pare sia cieco, lei ha ignorato i tentativi di approccio del ragazzo normale, convinta com’era delle sue ragioni. Molto onorevole. Nell’800 sarebbe stata un’eroina e la Bronte l’avrebbe presa a modello per un suo romanzo. Nel nuovissimo millennio, ha fatto una brutta fine. Già perchè il ragazzo mediamente equilibrato, avendo capito l’antifona, ha mollato la presa. Lei, invece, ha continuato ad insistere con quella specie di mattoncino di tufo. Si risente casualmente con l’Equilibrato mesi e mesi dopo. Lei gli continua a raccontare dello Squilibrato che, ormai, è completamente pazzo e fa delle cose talmente prive di senso da non meritare nemmeno una riga di descrizione. L’Equilibrato attende un po’ e le dice che ha trovato una ragazza e che ora hanno una figlia. La mia amica ha iniziato ad aggirarsi in mezzo alle banchine polari. “Non capisco come sia possibile.” Mi dice. In effetti, in pochissimo tempo, questo ragazzo ha compiuto una serie di scelte che hanno stravolto la sua esistenza.

Ma, in fondo, cosa c’è di sbagliato in questo? Abbiamo bisogno di una conoscenza decennale delle persone per decidere di intraprenderci un percorso più serio? E, soprattutto, cos’è che ci fa capire  improvvisamente che vogliamo passare, o che vorremmo passare, il resto della nostra vita con una persona piuttosto che con un’altra? E’ davvero necessario l’amore o è sufficiente l’innamoramento? E se all’innamoramento, ovvero quel groviglio di sensazioni che non ci fa capire più niente e che rende tutto possibile e bello, non segue l’amore? Chi se ne frega. Non possiamo precluderci ogni esperienza per la paura di spaccarci la faccia contro un muro. Certe volte, rimanere fermi su una posizione è molto più pericoloso che muoversi incautamente verso una direzione sconosciuta.

La miniatura di signorina, nel frattempo, ha finito il gelato. “Zia. Io forse non voglio essere cattiva come te.” Maledetta cioccolata che libera le endorfine. “Ah no?” “No. Però facciamo mangiare anche Ken dal Tirannosauro?” Posso ritenermi soddisfatta. Il più inutile dei principi azzurri ha fatto la fine che meritava.

Lady B.

Annunci

3 responses to “La vittoria del Tirannosauro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: