Surrealismi – Storie di pendolarismo

Questo racconto non è inventato. E nessuno dei riferimenti è puramente casuale.

Sono un paio di giorni che, per motivi miei, decido di prendere tutti i mezzi pubblici di questo mondo non avvalendomi dell’aiuto isolante delle cuffie. In pratica, non sento musica ma solo i rumori della città. Che, a suo modo, è sempre un’esperienza folkloristica.

Salgo sul solito treno che, per partito preso, assomiglia ad un cottolengo. Mi siedo e apro un libro.

Sale lui, il Caso Umano delle 7.07. Che, nonostante lo scompartimento vuoto, mi si siede accanto. A me, francamente, tutto questo contatto con la più variegata umanità, non mi rende gioiosa ma non potendo colpirlo con il libro, lo ignoro.

“Ciao. Come stai?”
“Ci conosciamo?”
“No. Però io sto vivendo un periodo orribile e devo parlare con qualcuno”

Ecco. A me, invece, va tutto alla grande. E’ per questo che ho delle borse sotto agli occhi che manco col ferro da stiro si levano.

“Mi dispiace”
“Non puoi capire. Cioè, io ho sempre lavorato. Poi ho deciso che il lavoro non serviva a un cazzo e ho smesso”
“Buon per te…”
“Si ma io sono per l’autarchia mentale”
“…”
“Capisci?”
“Si, chiaro” [non ci stavo capendo niente, ma preferivo rimanere nella più bieca ignoranza]
“E dopo aver smesso di lavorare, ho mollato pure la mia donna perchè pretendeva troppo. Cioè, voleva che ci sentissimo e che ci vedessimo. E poi non approvava la mia dieta.”
“Ah.”
“Ogni mattina alle 6 mangio una testa d’aglio bollita nell’aceto.”
“Si sente.”
“Nemmeno tu approvi?”
“Mah, il fatto è che sono le 7 del mattino, devo andare a lavorare, stavo leggendo e per poter parlare con te senza collassare, devo affondare il naso nella sciarpa.”
“Ecco, sei come tutte le altre. Lo sapevo. Mi dispiace, non potremmo mai avere una relazione, mi stai soffocando. Me ne vado, ciao.”

Si alza, se ne va, e in lontananza Trenitalia si scusa per il disagio perchè il mio treno partirà con 20 minuti di ritardo.

Lady B.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: