Holi! Una storia di colori e di divano

Domani sarà Holi qui in India.
Una festività che segna la fine dell’inverno. Quindi l’inizio della primavera con la sua esplosione di colori.

E’ legata anche ad un aneddoto religioso in base al quale, secondo calcoli lunari, vi è un giorno in cui gli dei trionfano sui demoni. In sostanza un demone dal nome impronunciabile (Hiranyakashyap, per i più coraggiosi) avrebbe cercato di imporre il suo regno costringendo gli umani a venerare esclusivamente la sua persona. Come spesso accade, nel suo delirio di onnipotenza, Hiranyakashyap si dimentica di tenere sotto controllo il suo figlio prediletto, Prahlad, che, facendogliela sporca, diventa devoto di Vishnu.
Hiranyakashyap, con estrema maturità, chiede alla propria sorella, Holika, di uccidergli il figlio dandogli fuoco. In barba all’understatement.
Holika acconsente e si dà da fare per accendere un rogo sacro. Nei pressi della pira, Prahlad e la demone si fronteggiano e, quando Prahlad sta per avere la peggio, interviene proprio Vishnu.
Che butta Holika nel fuoco chiudendo così i giochi.
E dunque stasera molti Hindu accenderanno un fuoco sacro, chiamato Holika, che dovrà bruciare fino a quando l’ultimo legno non sarà cenere. In questo modo, anche quest’anno, gli dei avranno trionfato sui demoni.
Domani, per celebrare questa vittoria, per le strade tutti si cospargeranno di colori. E, realisticamente, tireranno addosso a chiunque gli capiti a tiro secchiate di acqua colorata.

Oggi sono passata davanti a un mercatino. C’era un chioschetto che vendeva super liquidator da caricare con quest’acqua colorata. Accanto al chioschetto, almeno una decina di ragazzi intenti a scegliere l’arma migliore.
Mi avvicino, tanto per non farmi i fatti miei.
“Giornata piena eh?” dico a uno di loro
“Si si. Magari foFeatured imagesse sempre così” mi risponde
“Così come?”
“Così, che ci sono mille cose da fare, da correre tutto il giorno, sudare tantissimo. Nemmeno un secondo per il divano. Mica siamo morti!”

Mh. Nemmeno un secondo per il divano.
Sono quasi un po’ commossa. Per i loro 15 anni che sono un’esplosione di vita, per i miei 15 X 2, che sono gli anni della presa di coscienza che i 15 sono veramente troppo faticosi.

Quindi viva i quindicenni, viva i quindicenni al quadrato ma, soprattutto, viva il divano. Sempre.
E felice Holi a tutti.

NB. L’immagine in evidenza mostra la sottoscritta. Su un divano. In uno stato di morte apparente.

Lady B.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: